PROGETTO di IMPATTO

Salento Puglia

Ragazze e donne uniscono le forze per fare la differenza!

 

Il nostro Impact Lab è aperto a donne e ragazze interessate a praticare, applicare o sviluppare le loro competenze tecniche lavorando a progetti di beneficenza nella vita reale.

 

Sia che tu sia una professionista del settore che desidera offrire volontariamente le proprie competenze, sia che tu sia una studentessa universitaria in cerca di un'esperienza lavorativa o una studentessa liceale motivata e desiderosa di mettere in pratica le tue capacità tecniche - i nostri Impact Labs offrono un'opportunità perfetta a tutti i partecipanti per collaborare e imparare gli uni dagli altri, sostenendo al contempo una causa significativa.

I Progetti di Impatto possono essere nominati da chiunque attraverso il nostro sito web e sono recensiti da Ragazze del comitato per il codice della lattina e partecipanti all'Impact Lab per l'implementazione.

 

Una volta identificato un progetto, coinvolgiamo tutte le nostre ragazze nella costruzione di una strategia di realizzazione e lavorare insieme per sviluppare una soluzione.

Il Salento è il nome di una bellissima penisola lunga 100 km e larga 40 km all'estremo sud-est dell'Italia, che è spesso indicato come situato nel "tacco" dello "stivale" italiano.

 

La regione dipende fortemente da due fonti di reddito: Turismo - Acque cristalline del Mediterraneo e splendide coste, spesso indicate come il Maldive d'Italia, la ricca architettura barocca in contrasto con i trulli rurali case bianche che ricordano la Grecia, e il buon cibo genuino a base di verdure e di pesce fresco.

 

Produzione di olio d'oliva - La situazione geografica e il clima supportano un'ampia produzione di olio d'oliva da olivi ancestrali sparsi su tutto il territorio.

 

Oggi il Salento è fortemente colpito da diversi problemi e la povertà riguarda sempre di più persone.

Progetto Salento Puglia - in questa serie di Impact Lab costruiremo una piattaforma per sostenere gli olivicoltori locali, i cui mezzi di sussistenza sono stati devastati dalla Batterio Xilella Fastidiosa. Non esiste un trattamento per i batteri e per l'oliva intera Le piantagioni devono essere ripiantate. Dal momento che la linea temporale per gli olivi per diventare produttivi è di circa 10 anni - la devastazione economica per gli agricoltori locali è enorme, cancellando la loro principale fonte di reddito.

Il nostro progetto di impatto si concentrerà sulla collaborazione con gli agricoltori locali della regione Puglia per sviluppare e implementare una piattaforma "Vacanze responsabili". La piattaforma permettere ai turisti di identificare e prenotare vacanze responsabili - dove i turisti possono aiutare i contadini locali a ricostruire le loro fattorie, mentre alloggiano al rustico Fattorie italiane e vivere in prima persona il fascino del Sud Italia.

< /Mission ‘SaLVIAMO LE Olive’ >

Girls Can Code si sforza di costruire una piattaforma digitale per aiutare gli agricoltori nel reimpianto oliveti, oltre a stabilire una fonte di reddito provvisoria – mentre gli alberi maturano in boschetti produttivi.

Come parte del nostro progetto di impatto – Girls Can Code si concentrerà sul lavoro con gli agricoltori locali nel Regione Puglia per sviluppare e implementare una piattaforma di “Vacanze responsabili”. La piattaforma permetterà ai turisti di identificare e prenotare vacanze responsabili – dove i turisti possono aiutare i contadini locali a ricostruire le loro fattorie, mentre alloggiano a le fattorie rustiche italiane e vivere in prima persona il fascino del Sud Italia.

< /Scopo >

La conoscenza è potere – Organizzare campagne di informazione con i media italiani e svizzeri per attirare l’attenzione alla crisi agricola che sta devastando la produzione europea di olio d’oliva.

Vacanze responsabili – Fornire un mezzo per promuovere e prenotare vacanze responsabili dove gli agricoltori possono ospitare famiglie o organizzazioni aziendali che desiderano sostenere i loro sforzi di ricostruzione.

Sostegno locale in corso – Organizzare iniziative locali per ragazze di tutte le età per familiarizzare con tecnologie per supportare e gestire la piattaforma di prenotazione, oltre a costruire e-shop da vendere prodotti locali online.

Nuove idee benvenute – Promuovere iniziative per identificare le idee vincenti che possono aiutare il locale economia (innovazione tecnologica)

< /Fatti coinvolgere >

Il progetto sarà condotto in diverse fasi. Cerchiamo volontari (aziende, studenti universitari o professionisti dell’industria) con esperienza nella campi seguenti:

Progettazione e sviluppo del web
Ricerca agricola
Marketing digitale
Agrotecnologia
Ospitalità

Xylella Fastidiosa

By ALEJANDRA BORUNDA  @ National Geographic

I primi olivi appassiti sono appassiti nei pressi di Gallipoli, nella regione pugliese di Italia meridionale. I grappoli di foglie sono diventati marroni e croccanti ai bordi. Poi, i boschetti interi hanno cominciato a calare. I contadini le cui famiglie avevano curato le olive per generazioni hanno visto i loro alberi seccare e i loro affari crollare.

All’inizio non era chiaro quale fosse la causa del declino. Era un fungo? Un virus? Qualcosa di completamente diverso? Gli scienziati si sono presentati negli uliveti per campionare gli alberi, cercando urgentemente di trovare la causa.

Un ricercatore di un istituto agricolo locale era appena tornato da una conferenza a California, dove aveva conosciuto il batterio Xylella fastidiosa. I sintomi che i coltivatori di olive stavano vedendo, si rese conto, assomigliavano esattamente a quello che ha visto nei colloqui a cui ha partecipato. Certo, quando lui e i suoi colleghi testato gli alberi italiani, hanno trovato il batterio in agguato nei loro cuori legnosi.

 

Non era una buona notizia. La Commissione europea ritiene che Xylella sia tra i più pericolosi batteri vegetali nel mondo. Diversi ceppi di esso hanno scatenato il caos dei vigneti in California e degli agrumi alberi in Brasile, uccidendo acri di piante preziose e causando miliardi in perdite di reddito.

 

Fino a quando gli olivi non si ammalarono, Xylella non era mai stata vista in Europa, e la sua identificazione in Italia ha fatto scattare campanelli d'allarme in tutta la comunità scientifica e politica di l'Unione Europea. Gli olivicoltori italiani producono il 15 per cento della produzione mondiale di olio d'oliva vergine, del valore di oltre 2 miliardi di dollari all'anno. La Spagna ne produce ancora di più. Tutto ciò che minacciava gli alberi minacciava l'intera economia europea. Anche le olive sono fondamentali per l'identità della regione. Oltre 60 milioni di alberi maestose file in tutta la Puglia, che fino a poco tempo fa hanno prodotto circa il 40 per cento delle tutto l'olio d'oliva che l'Italia esporta. Quasi mezzo milione di alberi sono l'amato "ulivi secolari", alberi secolari i cui tronchi nodosi sono rimasti fermi anche quando vasti cambiamenti hanno travolto la regione.

 

Nelle fattorie, le notizie erano desolanti - i contadini guardavano impotenti mentre i loro alberi si indebolivano. Nel 2018, avevano perso più del 65% dei loro alberi. Si stima che entro il 2020 il regione avrà perso quasi il 90 per cento. In media ci vuole tra 10 e 20 anni per coltivare un olivo produttivo. Gli scienziati stimano che ci vorranno 50 anni per ripristinare gli oliveti". Purtroppo, non esiste un trattamento efficace - il che significa che decine di milioni di gli alberi devono essere sradicati, bruciati e ripiantati.

 

Un briciolo di speranza viene dalle istituzioni agricole, che hanno iniziato a testare centinaia di cultivar di olive per trovare quelle che potrebbero essere resistenti ai batteri. Finora, hanno trovato almeno due possibili opzioni molto promettenti.

 

Leggi l'articolo completo @ National Geographic

 

< / Sponsors - Partners - Supporters >

< / VOLUNTEER >

We are always happy to accept volunteers who share our mission of closing the gender gap in the technology industry.

Tell us how you would like to volunteer your time:

< / Impact Lab - SIGN UP >

PLEASE COMPLETE THE FORM BELOW TO REGISTER FOR THE UPCOMING IMPACT LABS